loader image

Come sai di aver bisogno di un Marketing Interim Manager?

Mar 16, 2021 | Non categorizzato

Scopri quali situazioni che hai già vissuto se affrontate con un Marketing Interim Manager avrebbero potuto avere un epilogo diverso.

Voglio essere sincero scegliere di introdurre in azienda un Marketing Interim Manager non è una decisione facile. Non è facile perché alcuni senior manager potrebbero sentirsi offesi dal fatto che tu abbia portato un supporto esterno quando fino ad allora avevi sempre fatto affidamento su di loro. Altri componenti del tuo team potrebbero non voler mettere in discussione il loro approccio o la loro strategia ostacolando l’attività. E quindi? So bene che ti stai chiedendo come fare a vincere questi ostacoli. Tranquillo una soluzione c’è. Si chiama Buy-In.Di fatto è una vendita. Infatti prima di tutto devi vendere anticipatamente la necessità di un Marketing Interim Manager al tuo team.Come? Con un meeting dedicato e costruito a tavolino. Ma tranquillo te ne parlerò in un prossimo articolo. Per ora ti basti sapere che con il tuo team, oltre ad essere chiaro e trasparente sul ruolo che il Marketing Interim Manager ricoprirà all’interno della tua organizzazione, dovrai evidenziare per quale obiettivo lo hai portato in azienda e per quanto tempo.Questo ovviamente farà capire al tuo team come il Marketing Interim Manager impatterà su di loro e sull’attività aziendale.Ma veniamo alla domanda iniziale, come riconosci che hai necessità di un Marketing Interim Manager?

Hai un nuovo prodotto/servizio che devi immettere sul mercato entro una certa data visto che sai che i tuoi competitors lavorano su qualcosa di simile?

Questa è la tipica situazione in cui il tempismo può fare la differenza per il posizionamento del prodotto, per il posizionamento sul mercato e per la crescita della stessa azienda. Pensa se l’iPhone® 5 fosse stato lanciato oggi quando anche i marchi cinesi più strani escono con apparecchiature con display da 5 pollici contro i 4 pollici dell’iPhone® 5 cosa sarebbe successo?Probabilmente il mondo della telefonia avrebbe un altro leader di mercato e Apple farebbe altro.Ma voglio tornare a quel prodotto/servizio il cui lancio potrebbe essere determinante per l’avanzamento della tua azienda, come mai non viene portato avanti? Come mai il tuo team non riesce a lanciarlo?Te lo dico io: sei ad un collo di bottiglia. Il tuo team è impegnato su altri fronti, fa marketing come attività secondaria quindi questi progetto è li fermo a prendere polvere. Lo so che ti chiedi come facciano a non accorgersi che il lancio di questo prodotto/servizio è fondamentale ma voglio dirti una cosa: chi è che gli ha affidato gli incarichi? Esatto Tu. Tranquillo non stai sbagliando, è solo che ti trovi nella situazione in cui hai necessità di incrementare il tuo team.Ovviamente il tuo commercialista è più contrario che mai all’introdurre dei nuovi componenti e ti chiede addirittura se sei pazzo suggerendoti di rivolgerti ad una agenzia di Marketing. Ovviamente l’agenzia di Marketing, nell’arco di qualche mese, può guidare il lancio del tuo prodotto/servizio però poi ti troverai punto e a capo visto che nessuno del tuo team è in grado di gestire le attività in cascata, e l’agenzia non ti aiuta.Questa è la tipica situazione in cui hai necessità che qualcuno con gli stessi valori tuoi e del tuo team si preoccupi di costruire la strategia di marketing, pianificare l’attività da fare, attuarla e guidare il tuo team affinché impari a portarla avanti in autonomia, hai bisogno di qualcuno che faccia decollare il marketing per il lancio di questo nuovo prodotto/servizio nel più breve tempo possibile.In questo caso hai bisogno di un Marketing Interim Manager.

La tua divisione Marketing ha bisogno di cambiare visione?

Sempre più spesso quando un team si consolida ed ha ottenuto dei risultati anche importanti è portato a lavorare con l’atteggiamento “l’abbiamo sempre fatto in questo modo” o anche “ma perché cambiare proprio ora?, ha funzionato fino ad oggi”.Questo perché ogni team di lavoro, in qualsiasi divisione sia all’interno della tua azienda, dopo anni per via delle dinamiche sociali che si verificano al suo interno, da luogo a fazioni che difendono lo status quo da tutti i punti di vista.Te ne accorgi osservando la macchinetta del caffè: i ragazzi della ricerca e sviluppo vanno tutti insieme e poi si separano in due gruppetti. I ragazzi dell’ufficio marketing vanno tutti insieme e poi mentre due escono a fumare, gli altri scherzano guardando il cellulare di uno dei tre. I senior manager fanno gli snob con gli altri e così via.I fattori che entrano in gioco sono tanti ma sono solito riassumerli con l’affermazione di Aristotele “l’uomo è un animale sociale”. Visto che anche la tua azienda è composta da persone questo significa che si evolve secondo le motivazioni personali e professionali di coloro con cui lavori.Ciò vuol dire che quando le motivazioni personali e professionali di qualcuno all’interno dell’ufficio crollano, allora tutto il team di quell’ufficio rallenta. Questo atteggiamento, all’interno di qualsiasi ufficio è rovinoso, ancora di più lo è per il tuo dipartimento Marketing che dovrebbe essere sempre attento a studiare il mercato, analizzare la concorrenza, ribadire il posizionamento di quel brand, e via dicendo. Quando il clima del tuo dipartimento Marketing passa da essere sfidante ed analitico sul mercato, ad essere quello rilassato che ti propone l’ennesimo volantino o rallenta nel fornirti i dati di andamento delle campagne (quando le fanno) allora hai bisogno di una ventata di freschezza. Pensa però cosa succede se vai ad inserire qualcuno in un ufficio marketing che sta performando al 50%, due sono le strade: o va via oppure si siede ed anche lui segue quell’andamento. Per te ovviamente le cose peggiorano visto che ti trovi a sostenere il costo di un’altra persona senza variazione sul risultato.Insomma incrementi i costi ma con zero benefici. Di fatto evita di introdurre una nuova figura, hai bisogno di una figura di esperienza che dia una nuova prospettiva portando delle competenze esterne, prendendo delle decisioni imparziali, agendo, dimostrando come le cose vanno fatte e sporcandosi direttamente le mani. In questo caso hai bisogno di un Marketing Interim Manager.

Improvvisamente il tuo addetto Marketing decide di lasciare la tua azienda per partire alla ricerca della sua anima o dedicarsi ad un altro lavoro?

La maggior parte dei Marketing Interim Managers sono introdotti in azienda per un progetto di marketing specifico e pianificato eppure può capitare che ci sia un momento in cui hai bisogno di una figura in grado di prendere immediatamente in mano il timone del Marketing e guidarlo seguendo la rotta tracciata.Capita più volte di quanto pensi che un addetto Marketing anche se nel ruolo di senior manager decida di punto in bianco di prendere del tempo per se stesso. Sia che si tratti di salute, di un grande evento di vita o semplicemente di un anno sabbatico. Questo ovviamente ti crea una situazione di difficoltà visto che all’improvviso ti trovi a dover prendere in mano un’attività su cui non metti bocca da parecchio tempo.Inizialmente pensi di affidarla ad una nuova figura da formare ma poi ti rendi conto che, visto il momento sul mercato, equivale ad un suicidio.Hai bisogno di una figura di esperienza e parlandone con il tuo amico che qualche anno prima aveva vissuto una situazione similare, ti consiglia di chiamare un consulente marketing. Tu lo chiami pure e fissi un incontro con lui in azienda. Una volta che gli spieghi la situazione presumi che abbia chiaro come agire.Non è così.Dopo la prima settimana è ancora li che vuol capire che prodotto fai per poterne parlare al meglio esaltandone le caratteristiche tecniche. Sei già pentito.Richiami il tuo amico e gli dici cosa sta succedendo ed esprimi anche perplessità perché sai bene che il tuo vecchio addetto marketing aveva già impostato tutto ed era quasi pronto al lancio.Questa è la situazione in cui non volevi trovarti: perdere una figura chiave e perdere anche il tempismo sul mercato per via dell’introduzione di questo consulente che di fatto vuole fare il direttore d’orchestra non conoscendo la musica.Permettimi di dirti che in una situazione come questa una mente rapida ed una solida esperienza sono cruciali per evitare che la nave vada alla deriva, che le opportunità di mercato vadano perse per un errato tempismo. In questa situazione non hai tempo di formare una persona o avere una persona che vuole dirigere, ti serve chi si imbratta direttamente le mani e guida l’ufficio marketing nella realizzazione dell’attività. Grazie alla sua esperienza il Marketing Interim Manager sarà in grado di guidare la situazione trovata e contemporaneamente formerà una nuova figura di modo che al termine del suo incarico tu non ti ritrovi con un pugno di mosche. La differenza tra un consulente ed un Marketing Interim Manager è che quando quest’ultimo conclude l’incarico il suo impatto operativo continua a funzionare all’interno dell’organizzazione.Quindi quando hai bisogno di un Marketing Interim Manager? — Hai un nuovo progetto/prodotto/servizio che devi immettere sul mercato entro una certa data visto che sai che i tuoi competitors lavorano su qualcosa di simile— La tua divisione Marketing ha bisogno di cambiare visione?— Improvvisamente il tuo addetto Marketing decide di lasciare la tua azienda per partire alla ricerca della sua anima o dedicarsi ad un altro lavoro?

Se hai risposto anche solo una volta SI a queste 3 domande allora hai bisogno di noi, scrivimi su [email protected]